Feed on
Posts
Comments
Orarel.com

renzi-incensato1.jpg
Più il governo Renzi si pavoneggia dei buoni risultati raggiunti finora (non entro nel merito), e in soli due anni di lavoro, più dimostra che l’attuale impianto costituzionale è efficace per fare funzionare rapidamente il paese. Ergo: non c’è bisogno di uno stravolgimento che farà monopolizzare il parlamento dalla coalizione vincente (con legge elettorale truffa) e quindi dal capo di governo (storia già vista e per disinnescare la quale è nata QUESTA Costituzione e il bicameralismo ponderativo), chiunque sarà.

E non mi convince chi dice: “Per adesso, per affrontare questi tempi di repentini mutamenti, va bene il centralismo decisionale. Poi potrà ritornare la rappresentatività parlamentare e popolare”.
Il “poi” sarà spostato sempre più in là e il capetto si lascerà euforizzare dal potere, e i peones che saliranno sul cingolato lo applaudiranno, e il popolo, dopo essere stato censurato, verrà represso. Noi italiani il capetto ce l’abbiamo nel Dna. La nostra Costituzione vuole evitarci ciò per cui e contro il quale è nata.
Voterò no.

Intanto consiglio questa lettura:
“Perchè no” di Marco Travaglio e Silvia Truzzi.

Ghender

Nè, Nè.

Older Posts »