Kani e Kalì


Una bambina di 8 mesi è stata sbranata nel cortile di casa da due rottweiler. La nonna e la colf rientrano a casa e all’improvviso vengono assalite dai cani: «Avevamo appena fatto una passeggiata - racconta la colf filippina - quando le bestie ci hanno improvvisamente aggredito alle spalle, subito dopo aver superato il cancelletto. Non abbiamo fatto in tempo a difenderci. Io sono riuscita a scappare in casa con l’altra bimba. Poi è arrivato il giardiniere, che ha allontanato i cani e soccorso per primo Alessia». Una possibile spiegazione è la gelosia dei cani verso le attenzioni della nonna alla bambina. Sul cancello c’è una cartello che avvisa: “Attenzione, questa area è difesa da cani da guardia addestrati. Non avvicinarsi. Non entrare”.

Mi viene da associare questa notizia a quella del ragazzo sudcoreano (Cho Seung Hui) che uccide 32 studenti nel campus del Virginia Tech. Ha lasciato un video testamento, sembra preparato in 6 giorni, in cui spiega le motivazioni. Esprime odio per la classe agiata dei suoi coetanei, dalla quale si sentiva escluso, e in un delirio miastico-rivoluzionario preannuncia la strage.

Esistono diverse traduzioni del passaggio in cui parla di Gesù Cristo: 1) “Grazie a voi muoio come Gesù Cristo, per salvare le persone più deboli”; 2) “Grazie a voi io muoio come Gesù Cristo che ha ispirato intere generazioni di persone deboli e indifese”; 3) “Grazie a voi muoio come Gesù Cristo, per ispirare le generazioni dei deboli e degli indifesi, ecco cosa farò, cosa ho fatto”. Cercasi traduttore affidabile perché il senso cambia parecchio anche se non sostanzialmente.

Gesù quindi come ispiratore di violenza e omicidio? Omicidio come salvezza del peccatore? Strage come modello per una futura rivolta armata dei deboli e degli indifesi? Alla faccia dell’essere indifesi. Se fossero potenti cosa farebbero? Questo motivo del far strage di chi è considerato negativamente è un motivo purtroppo ricorrente. Ci si sente giustizieri per una giusta causa. Quanto somiglia Cho all’idolo che vuole distruggere. Cappellino da baseball, armi tecnologiche, videoconferenza. Sfrutta in pieno la società tecnologica e multimediale che sforna i fighetti che denuncia. È perfettamente inserito in una società che vuole distruggere. Come gli ipertecnologici killer di Al Qaeda contro l’Occidente. Come i pacifisti violenti contro l’Impero violento. Come i fanatici che vogliono vedere morto Bagnasco perché fanatico. Vivono l’ideologia che rifiutano.

Riporto un ampio stralcio del video-testamento (chissà se tradotto bene). Da meditare. Anche dove parla di religione: “Gesù mi ama e mi crocifigge, mi amava inculcandomi questo cancro nella testa, terrorizzando il mio cuore e violentando la mia anima in tutto questo tempo.” Questo dio che lo tormenta per fargli compiere una giustizia sanguinaria somiglia più a una crudele dea Kalì che al misericordioso Gesù Cristo che muore pregando e perdonando i nemici.

“Quando arriverà il momento lo farò. Lo devo fare avete avuto centinaia di miliardi di possibilità e di modi per evitare tutto questo, ma avete deciso di succhiarmi il sangue. Mi avete messo con le spalle al muro dandomi così solo una scelta, la decisione è vostra. Ora avete le mani sporche di sangue e che non riuscite mai a lavare via. Gesù mi ama e mi crocifigge, mi amava inculcandomi questo cancro nella testa, terrorizzando il mio cuore e violentando la mia anima in tutto questo tempo.Non avrei dovuto fare questo, avrei dovuto desistere, avrei potuto scappare, ma non voglio più correre, non è giusto per me per i miei figli, i miei fratelli e sorelle, lo faccio per loro.La musica è finita, non c’è altro da fare. Avete depredato il mio cuore, violentato la mia anima e bruciato la mia coscienza. Pensavate che la vita di un ragazzo, quella vita che voi stavate distruggendo, fosse patetica. Grazie a voi io muoio come Gesù Cristo che ha ispirato intere generazioni di persone deboli e indifese.Sapete cosa significa essere sputati in faccia e ingoiare veleno? Sapete cosa significa scavare da soli la propria fossa, sapete cosa vuol dire avere la gola squarciata da parte a parte? Cosa significa essere bruciati vivi? O essere umiliati e impalati a una croce e morire dissanguati per il vostro divertimento? avete mai sentito un grammo di sofferenza in tutta la vostra vita? Avete mai riempito di miseria la vostra vita solo perché potevate?Voi avevate tutto ciò che volevate. Le vostre mercedes non erano abbastanza, figli di papà, le vostre collane d’oro non bastavano, snob. I vostri conti in banca non erano abbastanza, la vostra vodka il vostro cognac neanche. Tutte le vostre nefandezze non erano mai troppe. Nulla era sufficiente a soddisfare le vostre voglie edonistiche. Avevate tutto”.

Non basta il ritorno del religioso. Ci si deve chiede quale Dio ritorna. Dio non è uguale dappertutto. Il Dio Crocifisso e Risorto è giudizio degli déi di morte sempre in agguato. Chiamare Gesù l’ispiratore di quei delitti è la perversione compiuta. Il nichilismo che gioca con le parole. Non avendo più motivi di gioia e invidiando la presunta gioia dovuta dall’aver cose (mercedes, cognac, oro, Visa), non resta che lo scempio giocoso delle vite e delle fedi. Cho, sei un fighetto scopiazzato.

Scrivi un commento