Avvenire parla (bene) di Orarel

Avvenire e Orarel.com

Un amico mi ha segnalato un articolo da Avvenire che mi era sfuggito, in cui il diretto del giornale, Dino Boffo, rispondendo a una domanda sull’Ora di religione (L’ora di religione, una risorsa per tutti), conclude l’articolo citando il nostro sito Orarel.com:

Basta sfogliare le pagine del bel sito internet www.orarel.com per rendersi conto di quale forziere di conoscenze e di educazione può essere l’Irc, grazie anche alla dedizione di tanti docenti che, come lei, spendono nel proprio lavoro responsabilità e passione, e ai quali va la nostra riconoscenza. (Articolo intero)

Ringrazio contento il Direttore. :-)

1 Commento a “Avvenire parla (bene) di Orarel”

  1. filippo scrive:

    sicuramente l’ora di religione ha dei lati positivi
    il problema è che non raccoglie le differenzew presenti nella società
    non tanto perchè non vengano dibattute, ma bensì perchè la moderazione è affidata a persone ” di parte ”
    che a volte possono adoperare il loro ” potere ” sui ragazzi deviandone la mente e non lasciandola libera di credere a quello che vogliono.
    dovrebbe essere un’ora di “religioni”
    di “civiltà”
    di “accettazione delle differenze” religiose culturali ecc ecc
    ma il problema è che il moderatore non è scelto fra persone capaci e provette nelle materie su cui si va a dibattere, bensì la scelta avviene da una voce, quella del vescovo, che scieglie in base a criteri non pubblici e di trasparenza.
    tali scelte possono quindi essere felici, ma epr caso, per la buona volonta di vescovi e docendi di religione
    ma accade, e spesso, che tali scelte portino in classe persone non adatte allo scopo…

Scrivi un commento