Archivio della Categoria 'Ferrara'

Ancora violenza su chi difende la vita dei piccoli

Venerdì 4 Aprile 2008

Sassi che investono i bambini 

Penso sia utile dare spazio a questi fatti segnalati da brandavide, nel post in cui chiedo che differenza c’è tra la censura violenta dei comizi di Ferrara e il fascismo.

  1. Matilde Leonardi, candidata nella “Lista per la moratoria - Aborto? No, grazie” è stata oggetto durante un comizio di un lancio di sassi e lattine piene da parte dei democratici abortisti “difensori delle donne”. Risultato: una mattina al Pronto Soccorso con una costola incrinata.
    per il resto no-comment, fascisti!
  2. a Padova, dove ero presente, ci hanno lanciato lattine di vernice rossa, l-a-t-t-i-n-e di m-e-t-a-l-l-o democratico,
    fascisti!
  3. questa sera a Padova al teatro Verdi, ci sarà un Concerto per i 30 anni del Centro di aiuto alla vita di Padova, ci saranno organizzazioni femministe che picchetteranno all’esterno del teatro a contestare, civilmente e democraticamente, una organizzazione fatta di volontari che con il loro lavoro, i loro sacrifici, le case d’accoglienza e con il “Progetto Gemma”, si impegnano seriamente per aiutare le donne e la vita del nascituro.
    ultimo commento: fascisti, vergogna!

Oltre questi anche un’altra testimonianza dal Gazzettino:

Egregio direttore, sabato 15 Marzo mi sono recato a Conegliano al comizio di Giuliano Ferrara di presentazione della lista “Per la moratoria con Giuliano Ferrara. Aborto? No, grazie”. Forse perchè sono arrivato con qualche minuto di ritardo o forse perchè sono sfortunato, sta di fatto che ho trovato l’ingresso dell’auditorium sbarrato da un manipolo di esagitate che chiamare femministe è offensivo per il genere femminile, mentre la polizia stava a guardare a debita distanza. Poichè non avevo intenzione di farmi cinquanta chilometri per tornare a Mestre con le fave nel sacco, mi sono fatto strada, ma sono subito stato aggredito con calci e pugni e alla fine imbrattato di vernice rossa. Per fortuna le esagitate sono state subito bloccate dalla polizia ed ho potuto entrare nell’auditorium ed ascoltare il comizio di Ferrara. Più tardi ho saputo che anche Francesco Agnoli, capolista per la circoscrizione Veneto 2 della lista contro l’aborto, era stato aggredito, anche se ha evitato la vernice. Questi episodi di intolleranza rendono evidente che coloro che eliminano senza scrupoli la vita nel grembo materno, si farebbero ancora meno scrupoli ad eliminare i loro avversari politici. La vernice che ho ancora addosso lo testimonia, come lo testimoniano le urla inferocite che ho ascoltato e gli sguardi che ho visto. Questa gente che difende l’aborto ha perso ogni rispetto per la vita umana. Costoro sono il maggior pericolo per la democrazia e la civiltà. Se fino ad ieri queste mi sembravano frasi retoriche, oggi so che sono realtà.

Cosimo TomaselliMestre

Che differenza c’è con i fascisti?

Giovedì 3 Aprile 2008

Luisa Carlo Roby Sara

Martedì 1 Aprile 2008

Appello (scettico) a Napolitano

Mercoledì 26 Marzo 2008

Fantocizzare Ferrara

Venerdì 29 Febbraio 2008

Ferrara e Bignardi a Le invasioni barbariche

Lunedì 25 Febbraio 2008

Ferrara e Palombelli a Matrix

Lunedì 25 Febbraio 2008

Ferrara dall’Annunziata

Martedì 19 Febbraio 2008