Archivio della Categoria 'Pannella'

Nos conviene que haya tension

Domenica 17 Febbraio 2008

Zapatero fuori onda e tensione

Il 15 febbraio i giornali riportano il fuori onda, o “fuera de antena” come dicono in Spagna, di Josè Luis Zapatero, durante la campagna elettorale per le nuove elezioni. Finita l’intervista per la Cuatro Zapatero continua a parlare con il giornalista Gabilondo:

«Cosa dicono i sondaggi?». «Bene, bene», risponde il premier. Gabilondo: «Nessun problema, no?». E Zapatero: «Credo che a noi convenga che ci sia tensione…». Il giornalista: «Conviene moltissimo». Il premier: «Comincerò, a partire da questo fine settimana, a drammatizzare un po’. Ci conviene molto. Se no, la gente…». La gente che fa?
(Michele Farina per il Corriere della sera)

Il giorno dopo per rimediare alla gaffe Zapatero afferma che con “tensione” voleva significare “mobilitazione” del suo elettorato. Non mi interessa qui opinare sulle vere intenzioni del politico spagnolo, fra l’altro sostenitore a suo tempo della «opposizione tranquilla». L’accaduto capita invece a fagiolo per aiutare a capire alcune reazioni esageratamente accese di questi giorni sul tema dell’aborto.

Ci sono le elezioni anche da noi e mi sembra che si tenti di delegittimare la posizione dei cattolici su quei temi sensibili e di rilevanza etica. Giuliano Ferrara ha infastidito qualcuno. Ma non è cattolico. Inoltre né lui né alcun altro ha mai detto di voler cambiare la legge 194, eppure le streghe scendono in piazza con cartelli tipo: “La 194 non si tocca”. Chiederemmo, se possibile, di applicarla nella sua interezza. Neanche questo si può fare? Bisogna invece applicarla stravolgendola, usandola come un lasciapassare per ogni tipo di aborto, perfino quello eugenetico o come regolazione delle nascite, pratica vietata dalla stessa intoccabile legge?

“La Repubblica” da giorni pompa con titoloni drammatizzanti in prima pagina sulle questioni etiche per allarmare, per chiamare a raccolta, per rendere idrofobi e urlanti gli elettori e gli eligendi (come Pannella in diretta televisiva, non fuori onda, quando ha saputo che Ferrara non andava e che quindi non poteva torchiarlo come solo lui sa fare). Si alza il tono polemico fino alla tensione perché così non si ragiona, non si capisce, non si deduce. Gli emuli nostrani di Zapatero sanno già tutto di quel gli “conviene, conviene moltissimo”.

Pannella e Gandhi e il Dalai Lama e l’aborto

Sabato 16 Febbraio 2008

Pannella contro Giuliano Ferrara e la ragione umana

Sabato 16 Febbraio 2008

Statistiche furbette

Sabato 9 Febbraio 2008

Il Matemago Pannella

Martedì 22 Gennaio 2008

Come volevasi dimostrare

Giovedì 3 Maggio 2007

I cattolici ispirati

Giovedì 3 Maggio 2007